Benvenuto!
GAS zona tre
(3 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 17-02-2009 08:18

Pagina vista : 3297

Favoriti : 476

Pubblicato in : Zona 3, Zona 3

VUOI PARTECIPARE ALLA FORMAZIONE DI UN GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE nella zona 3?

Cosa è un GAS?

Quando un gruppo di persone decide di incontrarsi per riflettere sui propri consumi e per acquistare prodotti di uso comune, utilizzando come criterio guida il concetto di giustizia e di solidarietà, da vita a un gas.

Essere un gas perciò non vuol dire soltanto risparmiare acquistando in grandi quantitativi, ma soprattutto chiedersi che cosa c'è dietro a un determinato bene di consumo: se chi lo ha prodotto ha rispettato le risorse naturali e le persone che le hanno trasformate; quanto del costo finale serve a pagare il lavoro e quanto invece la pubblicità e la distribuzione, quale è l'impatto sull'ambiente in termini di inquinamento, imballaggio, trasporto....fino a mettere in discussione il concetto stesso di consumo e modello di sviluppo che lo sorregge.

Per maggiori informazioni contatta:

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Ultimo aggiornamento: 07-04-2009 16:48

Commenti degli utenti Cita questo articolo nel tuo sito web Preferiti Stampa Invia ad un amico Salva in del.icio.us Articoli correlati Leggi tutto...
Cariche della polizia all'INNSE
(4 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 11-02-2009 09:10

Pagina vista : 4308

Favoriti : 428

Pubblicato in : Zona 3, Zona 3

Antonella Fachin racconta ciò che accaduto all'INNSE la mattina del 10 febbraio


INNSE
per leggere tutto clicca la " freccia"

Ultimo aggiornamento: 12-02-2009 07:33

Commenti degli utenti Cita questo articolo nel tuo sito web Preferiti Stampa Invia ad un amico Salva in del.icio.us Articoli correlati Leggi tutto...
Che fare? Opposizione sociale, insieme
(4 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 10-02-2009 10:09

Pagina vista : 3720

Favoriti : 463

Pubblicato in : La costruzione della sinistra, Rifondazione Comunista

Riporto le posizioni , assai problematiche , come vedrà chi leggerà , che ho espresso nella riunione del circolo  T.Saporito  - PRC  di lunedì 9 febbraio . Abbiamo preso atto dell'avvenuta scissione.

Se riporto sul sito ciò che penso è per coerenza con la mia convinzione che la comunicazione orizzontale e trasversale sia necessaria per superare  "il pensare con la testa degli altri"  o comunque il pensare nel campo di pensiero politico che altri definiscono. E dunque comporta il separarsi dal concreto , dalla realtà che ci sta attorno e cala l'interesse per la pratica quotidiana di una politica di territorio.

Così si frantuma il senso del collettivo , non si ha percezione di noi stessi ( quelli che hanno lavorato insieme in questo ultimo periodo) , si torna " a casa " ( la rinuncia au un processo unificante non è solo dei vertici dei partiti), si interrompe il dialogo , un dialogo che non scluda nessuno , e ci si accomoda ciscuno nella sua "comunità" , al calduccio e confortati non tanto per la convinzione di disporre della verità ( qualcuno si ) , ma dalla certezza che " gli altri sono stronzi". 
E il famoso sociale (che a sua volta non è un granchè) che percezione avra' di noi?Penso solo questo , o quasi , sul che fare : non interrompiamo il dialogo ( anzi riprendiamolo , per la precisione ) e ragioniamo principalmente su un preciso concreto terreno : come fare una buona opposizione alle politiche di governo e confindustria sul nostro territorio ed evitare che la politica abbandoni del tutto le periferie.   
 

Ultimo aggiornamento: 13-02-2009 15:41

Commenti degli utenti Cita questo articolo nel tuo sito web Preferiti Stampa Invia ad un amico Salva in del.icio.us Articoli correlati Leggi tutto...
zona tre La casa della sinistra
(6 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 04-02-2009 08:47

Pagina vista : 4039

Favoriti : 496

Pubblicato in : Zona 3, Zona 3

Nel corso della riunione della sinistra di zona tre di lunedì 26 gennaio si è convenuto di cercare le possibili forme per facilitare una continuità di relazioni tra quanti hanno prima dato vita a "lavoriamo insieme" , poi al "la sinistra l'arcobaleno " , e dopo la sconfitta elettorale , a "la sinistra" . Già il rapido susseguirsi di nomi , in un tempo breve , indica quanto "rilevanti" siano stato gli eventi .
La proposta è di assumere come nome di riferimento " La casa della sinistra - zona 3", prendendo atto di quanto è accaduto e  dunque non come riproposizione del vecchio ( al giorno d'oggi si invecchia presto) progetto , essendo diverso il contesto e non essendoci il necessario consenso.
Il nome esplicita la proposta di utilizzo della sede di via Porpora da parte  di quanti , e speriamo lo siano , lo troveranno utile , formazioni politiche, liste, associazioni , aggregati sociali con diverse finalità , il gas , ad esempio , se interessata la rete scuola di zona tre , ecc ecc.
Questo utilizzo avverrà con la completa autonomia di ciascuno , sia interessati ad una continuità di confronto finalizzata alla costruzione di una opposizione sociale alle politiche di Governo e Confindustria , (all'inizio , per essere concreti, ad assumere iniziative rivolte all'esterno , quali ad esempio le ultime , la crisi , la scuola ecc ecc,  ) sia interessati  ad un utilizzo funzionale solo alla specifica attività svolta dal gruppo . In sintesi : teniamo aperta la sede , usiamola  , ciascuno come crede , e per quanti lo ritengono ,non interrompiamo il confronto. Senza di questo  è difficile pensare e praticare una qualsiasi politica di territorio , in una fase che vede la stessa tenuta democratica a rischio. 
Per la gestione della sede , calendario delle presenze , mercatino e funzionamento è stato concordato un gruppo di 4 o 5  compagni.
Si tratta di una ipotesi di funzionamento a rete  , relazioni orizzontali , decisioni condivise , stimolo alla partecipazione ( che è il vero problema , non il solo ) e circolazione completa dell'informazione .
Per quest' ultimo punto il sito ( di recente ristrutturato) è uno strumento necessario , nell'ultimo periodo è stato quasi del tutto abbandonato come contributi di confronto e proposte. Un primo segno di ripresa potrà essere rappresentato dall'utilizzo del sito.
 
franco calamida

Ultimo aggiornamento: 04-02-2009 08:50

Commenti degli utenti Cita questo articolo nel tuo sito web Preferiti Stampa Invia ad un amico Salva in del.icio.us Articoli correlati Leggi tutto...
Lezione di classe
(10 voti)
 

Scritto da Maria Grazia Meriggi, 17-01-2009 09:23

Pagina vista : 3619

Favoriti : 458

Pubblicato in : La costruzione della sinistra, La costruzione della sinistra

Cari compagni, in questi mesi ho dovuto stare molto davanti al computer a scrivere quando non ero in giro per lavoro. ho seguito dunque la lacerante discussione conclusasi con la mezza scissione non solo parlando con il maggior numero possibile di interlocutori ma anche seguendo la discussione nei diversi siti in cui viene animata. Mi ha colpito moltissimo e molto negativamente la propensione all'insulto ormai scatenata e personale. Beninteso: la tradizione comunista a differenza di quella del socialismo classista anche di estrema sinistra non è esente da scomuniche ma mai volgari e comunque si svolgeva in un contesto di ferro e di fuoco dal quale siamo ben lontani.Salottiero (nel senso di frequentatore dei salotti televisi: è un insulto anche alla tradizione del salotto borghese...), portatore di cachemire, venduto, o dall'altra parte stalinista, omofobo, è il meno che non si sia detto.

 

Ultimo aggiornamento: 23-01-2009 14:45

Commenti degli utenti Cita questo articolo nel tuo sito web Preferiti Stampa Invia ad un amico Salva in del.icio.us Articoli correlati Leggi tutto...
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 Pross. > Fine >>

Risultati 241 - 255 di 265
Notizie

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed