L'art.18 è il TOTEM
(6 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 18-12-2011 20:22

Pagina vista : 2796

Favoriti : 317

Pubblicato in : Lavoro, Lavoro / Stato Sociale


Si ode solo la voce di chi vuol cancellare l'art.18 . Voci che sembran convincenti , a sostegno di una indegna operazione , tutta e solo ideologica ( nel senso deteriore) .Non solo per colpire , ma anche umiliare il mondo del lavoro . La sua ( la nostra) storia , ma soprattutto il presente e il futuro .
Se chiedete a 10 vostri conoscenti cos'è l'art. 18 , vi renderete conto della disinformazione esistente . Tra qualche giorno sarà  quello che in TV vien ripetuto : un vincolo allo sviluppo.
Parliamone , lanciamo una campagna di informazione . Parliamone soprattutto ai giovani , parlatene ai vostri figli . Fatelo subito . Di seguito riporto un breve appello al Ministro Fornero . franco calamida .
 
 
 
Egregio ministro Fornero , lei ha dichiarato : "l'art. 18 non è un totem" , insopportabili commentatori televisivi , che non sanno neppure esattamente cosa è , ripetono : "non è un totem" , politici saccenti intercalano , con aria di sufficienza , "c'è ancora chi lo ritiene un totem" , come se fossimo scemi , superati , fuori moda , noi che lo consideriamo non solo un totem , ma il totem . Il simbolo , irrinunciabile , indisponibile , della dignità dell'uomo e della donna che lavora .E' il pilastro dello Statuto dei lavoratori : se si può licenziare ,senza giusta causa , per le idee politiche , o religiose , o per i comportamenti sessuali, o perchè un lavoratore denuncia l'ambiente di lavoro nocivo o per ogni altra forma di discriminazione , non c'è più dignità , non c'è più libertà , non c'è più sindacato ( e chi lo organizza ? con il licenziamento probabile , anzi certo . ) Non c'è più Statuto dei lavoratori , non ci sono più diritti . Egregio ministro , si tratta di una indecente operazione ideologica , presentata ai precari come fattore di eguaglianza , in un momento in cui i padroni licenziano come e quando vogliono , che non ha effetto alcuno sullo sviluppo . Ci ripensi , signor ministro , abbattere il simbolo della democrazia sui luoghi di lavoro , non è un atto meritevole , ma , per un ministro del lavoro in particolare , di vergogna . Così verrebbe ricordata nella contorta , e grande , storia del movimento operaio.
 
 
Calamida Franco
 
 

Ultimo aggiornamento : 18-12-2011 20:22

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 

Visualizza 2 di 2 commenti

PZQFutmHDAynwdoic

Scritto da: Zaiyah (Invitato) 12-01-2012 22:10

PZQFutmHDAynwdoic

Scritto da: Zaiyah (Invitato IP 109.230.216.60) 12-01-2012 22:10

Very true! Makes a change to see smeoone spell it out like that. :)

 

» Segnala questo commento all'amministratore

» Rispondi a questo commento

Una bandiera per non piegarci

Scritto da: Renato Sacristani (Invitato) 19-12-2011 00:38

Una bandiera per non piegarci

Scritto da: Renato Sacristani (Invitato IP 93.34.49.25) 19-12-2011 00:38

Questo non è un governo di tecnici. Non avendo la forza sociale per imporre scelte odiose hanno pensato di usare una scorciatoia senza alcun passaggio democratico. E' una dittatura del capitale internazionale. Per questo prima cade questo governo e si va a votare meglio è. L'Art 18, per i giovani e i meno giovani, può diventare la bandiera simbolica di un'Italia che non si piega a chi governa senza il coraggio di farsi votare.

 

» Segnala questo commento all'amministratore

» Rispondi a questo commento

» Vedi le 1 risposte

Visualizza 2 di 2 commenti



Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.


mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >
Notizie - Lavoro / Stato Sociale

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed