Home arrow ADESSO BASTA! arrow Assemblea -30/11- Acqua pubblica

logo

Assemblea -30/11- Acqua pubblica
(1 voto)
 

Scritto da Franco Calamida, 24-11-2011 14:15

Pagina vista : 1569

Favoriti : 244

Pubblicato in : ADESSO BASTA!, ADESSO BASTA!

Nella news letter che segue si segnalano le iniziative dei prossimoi giorni ,  alla cui preparazione Adesso basta! ha contribuito o alla quali invita  a partecipare in quanto ne condivide gli obiettivi.
Particolare attenzione è dedicata al tema dell'aqua pubblica , alla difesa del referendum , contro le privatizzazioni dei beni comuni e , come sempre , con l'invito ad essere partecipi , rivolto a tutti e tutte.
 

Newsletter n. 3 - 18.11.2011

www.adessobasta.it

I

n I z I a t I v e

 

:: a

cqua Pubblica: difendiamo il RefeRendum

Il mese di Giugno di quest’anno un Referendum e il voto di 27 milioni di italiani hanno stabilito che nel nostro paese l’acqua potabile non può essere consegnata al mercato ed esse

re oggetto di profitti. E’ stato un voto di speranza. La speranza che l’interesse pubblico ritorni ad essere il motore della politica e che la politica cessi di ritirarsi di fronte ad un mercato finanziario e speculativo. E’ stato un voto di popolo, trasversale, che ha mosso le coscienze a destra e a sinistra, che ha affermato la volontà di partecipazione degli italiani, una grande e vera speranza di cambiamento che rischia di essere cancellata dal silenzio dei media, dei partiti in parlamento, dall’azione del passato governo e dal nuovo soggetto politico totalizzante: il mercato. Ora con grande soddisfazione per tutti noi Berlusconi se ne è andato, ma non per questo ci sentiamo tranquillizzati.

Le privatizzazioni restano il perno della politica italiana e il governo Monti nasce ancora con questo mandato.

Le diverse manifestazioni assumono perciò maggior valore.

L’acqua non deve esser privatizzata

, le regole e i giudizi del mercato e della speculazione non possono sostituire la politica. La democrazia sta in partiti capaci di rinnovarsi ed assumersi responsabilità, nella partecipazione della gente e sopratutto non è un qualcosa che vive alla giornata seguendo l’andamento della borsa.

Partecipare alla manifestazione (Roma, 26 novembre) e alle

La maturità di un popolo che guarda ai contenuti, vuole partecipare alle sfide di questo nostro tempo e non rimane prigioniero dello scontro tra berlusconismo e anti berlusconismo.

altre iniziative è quindi una prova di maturità.

Anche a Milano sono in programma iniziative in difesa dell’acqua pubblica, con un particolare impegno da parte dei Consigli

zona. Gli aderenti ad Adesso basta! sono invitati a partecipare, sia alle riunioni preparatorie nelle zone sia alle assemblee.

La difesa dei beni comuni è la nuova frontiera, solo un impegno diffuso e collettivo può produrre risultati e contrastare la tendenza, forte, fortissima, alla privatizzazione.

Visita il nostro sito per approfondimenti sulla crisi globale:

www.adessobasta.it

Calendario

M

a n I f e s t a z I o n e

R

oma

S

abato 26 novembRe

P

oRe

iazza della RePubblica 14,30

promossa da:

Forum italiano

dei movimenti per l’acqua

a difesa del

referendum su l’acqua

a

s s e M b l e a

Milano

l

unedì 28 novembRe

Camera del Lavoro

-

Sala buozzi -

oRe

14,30

"Il Welfare e il Bilancio preventivo del

Comune di Milano"

con la partecipazione

dell’assessore Tabacci

e il segretario Onorio Rosati

promossa da:

Cgil

di diverse associazioni,

tra cui

con la collaborazione Adesso basta!

a

s s e M b l e a

Milano

m

eRcoledì 30 novembRe

Consiglio di zona tre

via

SanSovino 9

oRe

20,30

"Che acqua beviamo

in zona tre?"

con la partecipazione di

Emilio Molinari

e l’assessore Cristina Tajani

promossa da:

Comitatoxmilanozonatre, Comitato milanese Acquapubblica, Intergas

a

s s e M b l e a

Milano

v

eneRdì 2 dicembRe

Cam Garibaldi

oRe

20,30

"Acqua pubblica

bene comune"

promossa da:

Consiglio di zona uno

in collaborazione con Comitatoxmilanozona1

Archivio

:: Massimo Florio: la crisi

infinita. Che fare?

:: Luciano Gallino: la crisi,

l’Europa e lo stato sociale

:: Luigi Ferrajoli: i beni

comuni e la rifondazione

della politica

Ricevi questa mail perchè sei iscritto nel data base di Adesso basta! Se non vuoi più riceverla, rispondi a questa mail col testo: "cancellatemi".

 

 

Ultimo aggiornamento : 24-11-2011 14:15

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >