Home arrow La costruzione della sinistra arrow Le sinistre a congresso arrow Leonida Calamida accolto nel Giardino dei Giusti

logo

Leonida Calamida accolto nel Giardino dei Giusti
(1 voto)
 

Scritto da Franco Calamida, 29-03-2017 15:35

Pagina vista : 1479

Favoriti : 241

Pubblicato in : La costruzione della sinistra, Rifondazione Comunista


E' successo di recente . Ovviamente ne sono lieto : in fondamentali scelte di vita ho seguito l' esempio di mio padre . Non parlava volentieri del periodo della lotta clandestina , raccontava piuttosto delle sue avventure di montagna. Ma una cosa lamentava , con garbo e comprensione , senza rimprovero alcuno e cioè che nessuno di quelli che aveva aiutato aveva avuto il piacere di incontralo a guerra finita . Il rammarico era questo : sarebbe stato bello per entrambi . Ma non vi diede gran peso , per nulla. Oggi di questo riconoscimento sarebbe lieto , contento , molto contento . E' stata buona cosa . E' stato un abbraccio collettivo , tra quanti han tanto sofferto , da non dimenticare mai e quanti non sono stati indifferenti , ma coraggiosi , perchè andava fatto. franco calamida .

 

 

Nel “Giardino Virtuale dei Giusti di tutto il mondo “ di Milano vengono onorati le donne  e gli uomini che hanno aiutato le vittime delle persecuzioni e difeso i diritti umani ovunque fossero calpestati. A ciascuno di loro è assegnata una dedica a perenne ricordo della loro azione esemplare :

 

 

                     a                     Leonida Calamida

                               Milano 6 marzo 2017

 

Antifascista milanese e partigiano , durante l ‘occupazione nazifascista aiuto’ molti ebrei a espatriare procurando loro documenti di identità falsi.

 

                Associazione Giardino dei giusti di Milano

 Il presidente Giuseppe Sala - Il presidente  dei garanti Lamberto Bertolè      

 

 

Mio padre  organizzò la resistenza alle officine Caproni di Taliedo;  militò nelle formazioni milanesi di Giustizia e Libertà , guidate da Poldo Gasparotto , fucilato a Fossoli ; fu commissario di guerra dell’8° Divisione delle Brigate Mazzini ; prese parte alla insurrezione popolare del 25 aprile a Milano.  

Fu un buon padre e un appassionato alpinista e fece anche il partigiano.

Fece ciò che ritenne giusto . Sarebbe lieto di questo importante riconoscimento e anche i figli , i nipoti e i  pronipoti lo sono .Ringrazio Gariwo , la foresta dei Giusti . Leonida  era  contro la violenza , amava la libertà , pensava ad un mondo generoso e gentile , di esseri umani solidali gli uni con gli altri .

 

 Questo ci insegnano i Giusti :

 la memoria , e il dramma della Shoah , non riguarda il passato , ma l’ educazione dei nostri sentimenti , contro ogni forma di razzismo e di antisemitismo . Non come allora ,  certo , ma anche oggi si può cercare di essere giusti .

 

 


Ultimo aggiornamento : 29-03-2017 15:35

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
Pros. >

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed