Elezioni a Milano : prima i contenuti
(1 voto)
 

Scritto da Franco Calamida, 06-10-2015 15:40

Pagina vista : 1585

Favoriti : 278

Pubblicato in : La costruzione della sinistra, Rifondazione Comunista


Penso sia utile  operare uno sforzo per riportare il confonto e l' attenzione sui contenuti in preparazione delle elezioni a Milano. Ovviamente non solo per Rifondazione comunista . franco calamida .
Il PRC aveva , credo , due punti di forza , diciamo così, per collocarsii nella competizione elettorale :il PRC punta avanzata del processo unitario , cioè più unitario, nei fatti, di ogni altro e la priorità dei contenuti rispetto agli schieramenti. Questo era il senso della nota del Circolo di zona tre con la proposta unitaria  . Poi le cose son precipitate e temo non vi sia mediazione possibile tra le contrapposte posizioni. Possiamo però riprendere la questione contenuti , che così poco sono presenti nel dibattito e restano sullo sfondo. Se operiamo uno sforzo di coerenza, se li riteniamo importanti, dovremmo ragionare sulla scelta delle priorità. Molte cose sono importanti, ma non tutto si può comunicare in una sola volta, scegliere è un atto politico di rilievo-
Io proporrei  la seguente scala di priorità : il diritto alla casa  ;
 la scuola ;
 l' indebitamento per mm4 e le conseguenze per servizi sociali;
 Milano autorità mondiale dell'acqua;
 reddito minimo garantito nel quadro della lotta alle povertà.

Questi 5 punti non sono pochi e possono andar bene. Corrispondono a una  continuità di presenza del PRC e di iniziativa (casa e scuola), consolidano il rapporto con il movimento dell' acqua e richiamano il successo del referendum, oltre  al contributo che Prc ha dato per i Convegni su Expo. Per i reddito invece poco si è fatto, ma è importante. E' la proposta più efficace per contrastare le diseguaglianze nel mondo del lavoro e nella società. Se si volesse aggiungere un sesto tema : l inquinamento dell' aria (a difesa della salute, è cosa seria a Milano, e del futuro del pianeta ( dati Ocse: per non sforare il tetto del 2% d' aumento della temperatura bisogna lasciare nel sottosuolo il 70 o 80 % delle riserve di gas , petrolio e carbone). Obiettivo concreto potrebbbe essere : dal 2020 a Milano non circoleranno più diesel e Suv.

 franco calamida.

Ultimo aggiornamento : 06-10-2015 15:52

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed