Home arrow La costruzione della sinistra arrow E adesso , che fare per l'unità ? di F. Calamida

logo

E adesso , che fare per l'unità ? di F. Calamida
(1 voto)
 

Scritto da Franco Calamida, 01-12-2014 09:47

Pagina vista : 1687

Favoriti : 226

Pubblicato in : La costruzione della sinistra, La costruzione della sinistra


Qualche idea , tanto per non andare a casa , come si suol dire . Che poi non è male . La situazione ? No , andare a casa. franco calamida.
Come procedere verso il soggetto unitario a sinistra del PD ?
Nelle ultime settimane lo scenario si è profondamente modificato , innanzitutto per la ripresa del conflitto sociale , le lotte dei lavoratori , le scelte di Fiom e Cgil di promozione di scioperi generali ( la proposta che ho avanzato di manifestare insieme il 12 dicembre , striscione unitario seguito da Tsipras partiti , associazioni, ecc ec ,ha buone probabilità di realizzazione , ottima cosa ). Inoltre , per quanto riguarda la sinistra , ciò che Sel propone , prevedibile , ma ora esplicto , determina uno scelario nuovo. Se , come penso ,ed è probabile, Sel non entrerà nel PD , a sinistra si delineano due diversi progetti , non dico contrastanti ma diversi si . Perciò la prospettiva di un solo soggetto politico non è certa , non è automatica , non è scontata , non è nelle cose. Bisogna costruirla , fare scelte molto attente e contribuire a determinare le condizioni favorevoli all'unità della sinistra .Unità significa un solo soggetto, non due, anche se paralleli. Come posssiamo noi contribuire ? Beppe Caravita , preso atto di ciò che è evidente , il nuovo contesto , ha proposto un rapporto Federativo , io un "Movimento per l'unità della sinistra ", ciè un percorso , al quale partecipano quanti condividono i contenuti , sperimentano nuove forme d' organizzazione e considerano la ricerca , e non le certezze , il modo d' essere . Io amo molto la definizione "cambiare se stessi per cambiare gli altri" , un poco generica , non facile , ma pur sempre meglio della logica del nemico interno e del dettare agli altri i comportamenti . Per fare l'unità ci vuole una cultura unitaria. Dobbiamo dunque ragionare nel nuovo contesto , per incidere sulle cose come stanno. Non come se nulla fosse cambiato . E contribuire alla definizione dei contenuti . Per un aspetto definiti e da praticare, la dimensione europea , per altri indeterminati o divergenti , la politica nazionale ( governo , dialettica con il PD ) e quella metropolitana ( l'idea di non discutere di Expo perchè le posizioni sono diverse è oltre i confini della realtà, e porta la nostra ormai insostenibile autoreferenzialità a non rispondere neppure alla proposta di Costituzionebenicomuni , rivolta a tutta la sinistra , di confrontrci per definire una condivisa posizione. Che per l'appunto è la politica.) . Ma il problema vero , sul quale si sono arenati partiti e movimenti è il radicamento sul territorio , l'esserci nei conflitti ( quelli recenti delle periferie) e nelle cose della vita della gente e nelle iniziative che promuovano cultura e solidarietà . franco calamida . Comitato l' Altra Europa con Tsipras zona 3 .


Ultimo aggiornamento : 01-12-2014 09:47

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >
Notizie - La costruzione della sinistra

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed