Home arrow La costruzione della sinistra arrow Costituente - Doc. di zona 3 -

logo

Costituente - Doc. di zona 3 -
(0 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 19-06-2014 08:24

Pagina vista : 2047

Favoriti : 284

Pubblicato in : La costruzione della sinistra, La costruzione della sinistra


Riporto il documento del Comitato di zona tre per Tsipras sul processo costituente.

1.  Proposte per il Comitato Milanese del Comitato di Zona 3

Dopo il successo elettorale (messo in forse da tutti i sondaggi per oltre un mese) che ci ha consentito di mandare nel Parlamento Europeo 3 deputati, siamo chiamati a decidere quale futuro dare al progetto della Lista L’Altra Europa con Tsipras.

I 3 deputati sosterranno il Programma dei 10 Punti proposto da Alexis Tsipras e assunto da tutti gli aderenti alla lista, contro le Politiche di austerità, per una Europa più democratica, in grado di decidere autonomamente le proprie politiche finanziarie ed economiche rispetto al FMI, alla Troika e agli altri poteri forti che da anni ci impongono politiche “taumaturgiche" che purtroppo hanno la sola conseguenza di concentrare la ricchezza nelle mani di pochi, impoverire la grande maggioranza delle popolazioni, ceti medi inclusi, distruggere il tessuto industriale, le nostre università, azzerare i diritti conquistati in anni di lotte politiche e sociali, aumentare la disoccupazione e la precarietà, togliendo ogni speranza ai giovani che vengono privati di serie prospettive di vita decente in questo paese.

2.  Il Comitato di zona 3 ha convenuto quanto segue:

q Sarebbe un grave errore disattendere gli impegni assunti con l’elettorato a cui è stato chiesto il voto non solo per mandare alcuni deputati nel Parlamento Europeo, ma anche per avviare un processo di superamento delle divisioni della sinistra e costruire un soggetto in grado di contrapporre proposte e iniziative politiche alternative a quelle che vengono realizzate dalle larghe intese da anni sia in Europa che in Italia.

q Nessuno degli attori che ha aderito al progetto L’Altra Europa può vantare il merito esclusivo del risultato:
tutti sono stati indispensabili, tutti i cittadini, i movimenti, i partiti, nessuno escluso e nessuno va escluso da questa seconda importante fase del progetto la azioni dei tre parlamentari andranno sostenute da subito con iniziative politiche sul territorio mantenendo forme di collegamento fra i Comitati.

q La fase dei garanti - ai quali va riconosciuto il merito di avere promosso questa iniziativa anche se non tutte le loro scelte sono state condivise - si è conclusa e dovranno essere sostituiti da organismi rappresentativi dei Comitati che avranno il difficile compito di mantenere uniti tutti i soggetti e garantire la continuità questo straordinario processo.

q Abbiamo come riferimento politico programmatico i 10 punti previsti da Alexis Tsipras coerenti con i valori universali di libertà e uguaglianza tutelati dalla Costituzione per l’applicazione dei quali siamo impegnati.

q E’ necessario mantenere un filo diretto di comunicazione fra i parlamentari eletti riservandoci di capire con quale modalità: video, report o assemblee mensili, i quali si dovrebbero impegnare in tal senso.

q Per la fase transitoria di preparazione della Assemblea nazionale del 19 luglio il Comitato di zona 3 delega Giancarlo Paganie  Francesco Lauria  a fare parte del gruppo cittadino che gestirà questa fase transitoria.

q Inoltre propone che il gruppo cittadino dei giovani e degli studenti Milanesi abbiam auna folta rappresentanza almeno 5 persone.


 

3.  Il processo costituente – che avrà tempi necessari - dovrà prevedere:

q La revisione dell’organizzazione nazionale e locale che rappresenti in modo democratico e trasparente tutti coloro che hanno o che intendono partecipare alla definizione del nuovo progetto politico attraverso.

q Un percorso partecipato che consenta di definire i contenuti e le proposte per l’Italia del nuovo soggetto politico attraverso l’avvio di gruppi di lavoro tematici, almeno cittadini, sfruttando la presenza di tecnici ed esperti dei vari settori in  un processo che potrebbe chiamarsi “Le Primarie delle Idee”.

q Un percorso per la definizione di una forma organizzativa e degli strumenti della democrazia che consentano la più ampia  e partecipata democrazia anche attraverso l’utilizzo di strumenti  informatici e la ridefinizione dei mezzi di comunicazione, del loro utilizzo e dei criteri con cui comunicare.

q Una serie di iniziative politiche da sviluppare sul territorio in costante collegamento con i parlamentari europei e con gli altri comitati.
A riguardo la Zona 3 ha individuato alcuni temi che propone alla attenzione degli altri comitati:

Ø  Una campagna di informazione sui contenuti del Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) e sulle sue conseguenze negative e indurre le istituzioni Europee a non firmarlo.

Ø  Una campagna  sulle conseguenze disastrose per l’Economia Italiana del Fiscal Compact e delle politiche di austerità proponendo le alternative per uscire dalla crisi.

Ø  Una campagna sul tema delle Istituzioni Europee e Italiana, per la realizzazione dell’Europa Federale, per la difesa della Costituzione dai tentativi di stravolgerne i principi essenziali di cui abbiamo parlato sopra.

Ø   Una campagna sul tema della casa e delle politiche abitative a Milano e in Italia.

 

Milano,  17 giugno 2014


Ultimo aggiornamento : 19-06-2014 08:24

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >
Notizie - La costruzione della sinistra

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed