Home arrow PRC Zona 3 arrow il referendum nel partito della Rifondazione

logo

il referendum nel partito della Rifondazione
(1 voto)
 

Scritto da Franco Calamida, 30-05-2013 09:15

Pagina vista : 1925

Favoriti : 293

Pubblicato in : PRC Zona 3, PRC Zona 3


Il Circolo avanza una proposta sull' utilizzo del referendum nelle scelte del partito .

Lettera aperta ai circoli del Prc della Federazione provinciale di Milano

 e p.c. al segretario Matteo Prencipe,

 

le compagne e i compagni dei circoli Prc Peppino Impastato di zona 3…………………, di fronte al terremoto politico causato dal voto di protesta delle ultime elezioni e all’inquietante governo Letta-Alfano  prodotto da schieramenti politici che per tutta la campagna elettorale si sono proclamati tra loro assolutamente incompatibili e che lascerà senza risposta alcuna  bisogni sociali resi drammatici dall’aggravarsi della crisi economica,  rivolgono un appello a tutti i circoli della Federazione di Milano affinché, a partire dal nostro territorio, il nostro partito ritrovi al più presto e in modo coordinato e compatto  un protagonismo sociale e politico di opposizione che non lasci  la difesa e la rappresentanza di una così vasta area di sofferenza e protesta sociale nelle mani di  un Grillo incapace di produrre risposte all’altezza delle attese.

Siamo altresì convinti che in questa fase politica il rilancio politico e sociale del Prc, nella sua propensione unitaria, non possa che passare da un suo ricompattamento e rinnovamento organizzativo.  La recente pesante sconfitta elettorale è a nostro avviso da attribuire non certo alla linea politica coerentemente antiliberista e antimontiana  perseguita , bensì dal fatto che nel suo insieme la lista di Rc, creata fuori tempo massimo  e per di più calata dall’alto, è stata percepita come il prodotto di partitini non utili socialmente e abbarbicati esclusivamente ai loro interessi particolari.

Allora  l’urgenza che  a nostro avviso emerge  è quella di cambiare in profondità il nostro modo di presentarsi e rapportarci ai nostri soggetti sociali di riferimento, cominciando a modificare da subito e nella direzione di una più forte democrazia partecipata  la nostra forma-partito consegnando poi al congresso straordinario, già deliberato dal CPN, il compito di completare tale percorso con una profonda modifica statutaria. Cambiamento che si riverserebbe positivamente nei rapporti coi movimenti di opposizione  e  nelle nostre stesse proposte di ricostruzione unitaria della sinistra.

Ecco quindi che con il presente appello proponiamo a tutti i circoli della nostra Federazione di sostenere compattamente la nostra proposta di rilancio politico e organizzativo del “coordinamento dei circoli” introducendo la centralità della pratica referendaria. Una scelta non più rinviabile per rimettere, in modo vincolante, al centro della nostra struttura organizzativa e decisionale il protagonismo dei circoli e dei militanti. E’ questo a nostro parere l’unico strumento organizzativamente efficace per superare  quella separazione, non più sopportabile, con  l’estesa conflittualità sociale e territoriale che il nostro partito soffre da troppo tempo e per evitare inoltre che si ripetano  paralisi politiche incomprensibili come quelle che hanno preceduto l’elezione del nostro segretario di Federazione.  

Infatti  su questioni di particolare rilievo già l’attuale statuto nazionale prevede (art.11 ) forme di consultazione anche referendaria. Inoltre l’attuale regolamento del CPF prevede, art. 4, il referendum con effetti consultivi.  A nostro giudizio un referendum che limiti all’aspetto consultivo la consultazione stessa non può considerarsi un vero e proprio referendum. Non si vedono le ragioni di attivare una procedura di una certa complessità se la funzione decisionale resta al gruppo dirigente e non viene assegnata all’insieme dei militanti. In realtà la consultazione dovrebbe potersi tenere con continuità qualora dalla base del partito provengano proposte sufficientemente condivise al coordinamento dei circoli, oppure si ravveda la possibilità di dirimere eventuali contrapposizioni politiche a livello del gruppo dirigente. Il referendum avrebbe dunque il senso di un trasferimento, regolamentato, di funzioni decisionale dai gruppi dirigenti ai circoli e ai militanti; insomma un primo passo significativo nella direzione di una profonda rivisitazione della forma-partito che poniamo già da ora come ineludibile per il prossimo congresso straordinario.

Per concludere, invitiamo tutti i circoli della Federazione provinciale di Milano che condividono la nostra proposta di inviarci la loro adesione in modo da dare subito inizio alla procedura attuativa nel CPF, o in alternativa indicarci la loro disponibilità a richiedere una riunione comune di approfondimento da tenersi con urgenza nel coordinamento provinciale  dei circoli.

La nostra proposta  riguarda dunque nel merito la sostituzione dell’art,4 del regolamento del CPF con la seguente formulazione:

 

art.4: referendum

 

Su richiesta di almeno un terzo delle/dei componenti, il CPF promuove, con maggioranza dei 2/3 dei componenti, una consultazione referendaria tra gli iscritti, su definito e preciso quesito, con effetti consultivi su tema di carattere nazionale e vincolanti su tema di competenza del CFP.

 

Anche su richiesta rivolta alla/al presidente di un terzo dei circoli il CPF promuove una analoga consultazione referendaria.

 

Il referendum non può riguardare la legittimazione dei gruppi dirigenti per la quale è già definito dallo statuto il percorso congressuale ordinario e straordinario.

 

Questo comma avrà efficacia previa approvazione da parte del CPF del regolamento attuativo. Il regolamento  dovrà garantire un percorso di dibattito nei circoli, alla conclusione del quale saranno sede di espressione di voto

   

Sulla legittimità di questa formulazione si è già pronunciata la commissione nazionale di garanzia.

 

 

 

Saluti comunisti dalle compagne e dai compagni del circolo Prc Peppino Impastato di zona 3

 

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento : 30-05-2013 09:15

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >