Home arrow La costruzione della sinistra arrow 2 giugno per la Costituzione

logo

2 giugno per la Costituzione
(0 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 28-05-2013 10:45

Pagina vista : 2238

Favoriti : 349

Pubblicato in : La costruzione della sinistra, La costruzione della sinistra


al teatro s.babila c.venezia 2 a ore 9 30 .

2 Giugno 2013

Viva la Costituzione, Viva la Repubblica fondata sul Lavoro!

 

La Repubblica e la Costituzione italiana sono legate in un rapporto indissolubile. Hanno  radici comuni nella nostra storia e in particolare nella Resistenza:

 

Il 2 giugno è la Festa della nascita della Repubblica e della Carta Costituzionale.

 

La Costituzione ha consacrato sentimenti, speranze, valori profondamente radicati, in cui si riconoscono tutti gli italiani.

 

Essa  è il frutto del lavoro unitario della costituente, ma non può essere ridotta al semplice compromesso tra  partiti da mutare ad ogni stormir di fronde:

 

La Costituzione è base della nostra libertà.

 In essa sono scolpiti i pilastri  della nostra democrazia:

 

¾   i diritti umani e la partecipazione della cittadinanza alla vita sociale e politica;

 

¾        la passione egualitaria, cioè la passione verso i diritti di cittadinanza, egualmente riconosciuti a tutti.

¾   l’autonomia e la separazione dei poteri (legislativo, esecutivo, giudiziario), compreso quello dell’informazione; e la loro indipendenza, la loro laicità e l’equilibrio tra di essi.

 

La Costituzione è come un albero, radicato nella terra in cui nasce e cresce. Si può potarlo o innestarlo, ma non si può sradicarlo dalla sua terra, senza farlo morire; la sua terra è il Lavoro!

 

Oggi un’equivoca cultura della libertà dei mercati sta sprofondando il nostro paese e l’Europa intera in una spirale recessiva senza termine che mette in discussione il primo fondamento della Carta Costituzionale e della Repubblica, il suo primo articolo:

 

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

 

e il suo imperativo corollario che nel terzo articolo prevede:

 

E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

 

Le riforme per rinnovare l’Italia non possono prescindere da Lavoro e Giustizia Sociale.

 

Per queste ragioni invitano tutti coloro i quali si riconoscono nei principi fondamentali della Carta costituzionale e nella sua attualità a  sottolineare il suo legame con il Lavoro festeggiando insieme Repubblica, Costituzione e Lavoro  domenica 2 giugno a Milano

presso il teatro San Babila, c.so Venezia 2a con inizio alle ore 9,30.

 

Saranno con noi insieme a Natascia Lusenti: Valerio Onida, Roberto Cenati, Giorgio Benvenuto, Susanna Camusso, Basilio Rizzo, Walter Galbusera ,Gigi Petteni

 

Comitato 2 Giugno Insieme per la Costituzione

(Acli, Arci, Anpi, associazione Adesso Basta, Associazione  culturale Punto Rosso,

Casa della Carità, Casa della Cultura, CGIL, Libera, Libertà e Giustizia)


Ultimo aggiornamento : 28-05-2013 10:45

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >
Notizie - La costruzione della sinistra

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed