Home arrow Attualità politica arrow Elezioni :ancora sullo stallo al Senato

logo

Elezioni :ancora sullo stallo al Senato
(2 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 19-01-2013 16:16

Pagina vista : 1557

Favoriti : 244

Pubblicato in : Attualità politica, Attualità politica

 
 
 
Vi è stata una qualche attenzione , nel giro delle conoscenze , alla mia sollecitazione :  " ragioniamo sul fatto che il rischio di stallo al Senato ,come conseguenza  dell'esito del voto in Lombardia , richiede  uno scatto di  razionalità politica  ".Essendo grave e serissima la situazione . Mi è stato obiettato, da alcuni, che comunque il PD e Sel sceglieranno l' alleanza con il Centro ( infatti è stato esplicito D'Alema ) . Dunque il problema non c'è.  Non è cosi . Un conto è una autonoma maggioranza, anche al Senato,  di PD e SEL , un'altro conto è un esito che imponga l'accordo con il Centro . Nel primo caso  vince Bersani  , nel secondo vince Monti.  Nel primo vi sono spazi per battersi , per quel che si potrà, in favore di contenuti validi : salario minimo garantito ,ridiscussione del fiscal compact , art. 8 da eliminre , art 18 da ripristinare , cancellare dalla Costituzione il  "Pareggio di bilancio"  e altri ( alcuni sono sostenuti anche da Sel , aree PD ,   è il caso di Fassina , Fiom e Cgil >) . Vi saranno spazi per la mobilitazione . Nel secondo caso non ci sarà spazio per nulla e per nessuno . A me pare sia così , se si ragiona a partire dal  primato della politica dei contenuti  . Se vincerà Monti nulla potrà condizionare la sostanza dell'accordo di governo , nulla potrà  incidere sulle scelte . Pessima situazione , essendo escluse le elezioni anticipate , non volute dai "grandi" e comunque troppo pericolose . Chi prevede che le cose andran male probabilmente ha ragione , non mi faccio illusioni , ma in politica si agisce per determinare gli eventi , non per fare previsioni , che è ruolo dei veggenti . La principale responsabilità è del maggior partito , il Pd , il peggio che possa fare è l'appello al voto utile. Aberrante : solo chi condivide gli assi portanti delle politiche di Monti ha diritto ad una rapresentanza parlamentare
E' il disprezzo della democrazia , che non è il massimo per un partito democratico . Non son certo di aver ragione , il mio invito è solo a parlarne , anche noi , compagni normali . E infine : dove son finite quelle belle battaglie cultural- politiche contro l'opportunismo e l'estremismo ideologico ?

Ultimo aggiornamento : 19-01-2013 16:22

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >
Notizie - Attualità politica
La marcia mondiale per la pace
la marcia mondiale per la pace partirà dalla Nuova Zelanda il 2 ottobre 2009. Passerà per Milano il 10 novembre 2009. Mi sembra una occasione da non perdere per una grande iniziativa unitaria, almeno per una volta senza polemiche casareccie. La marcia per la pace è già un grande movimento mondiale. La mail che ho ricevuto e che riporto di seguito lo dimostra.
Leggi tutto...
 

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed