La lettera che....
(1 voto)
 

Scritto da Franco Calamida, 15-11-2012 19:58

Pagina vista : 1573

Favoriti : 243

Pubblicato in : Attualità politica, Attualità politica


non riceverete  mai .





Caro dipendente, pubblico o privato poco importa, ti scrivo per ringraziarti.
Sono Piergiorgio Peluso, ma sicuramente a voi questo nome non dice nulla. Sono il figlio della
ministra Cancellieri, conosci? Quella del governo dei tecnici? Quella del “lo chiede l’Europa”? Dei
sacrifici equi? Sono stato direttore generale della Fondiaria Sai. Sono stato, perché da pochissimi giorni
non lo sono più.
Vi volevo ringraziare perché dopo appena quattordici mesi dall’incarico ho ottenuto una
liquidazione di tre milioni e seicentomila euro. Si hai capito bene: tre milioni e seicentomila euro per
quattordici mesi. Era previsto nel mio contratto. Capisco che sono tempi di sobrietà ma noi della finanza
viviamo al di fuori dei vostri ranghi, delle vostre logiche. Vi volevo ringraziare perché quando il sistema
stava per crollare voi ci avete messo i vostri risparmi, ci avete messo robuste iniezioni di denaro. Noi invece
abbiamo continuato imperterriti a costruire montagne di denaro virtuale con all’interno denaro reale a cui
attingiamo in esclusiva senza alcun pudore, e ora grazie proprio ai vostri sforzi ho potuto portare a casa la
mia liquidazione.
Vi osservo e provo un po’ di tenerezza quando la prima cosa che fate ogni mattina è scorrere le
notizie per sapere se lo spread è cresciuto o meno, oppure vi affannate a raccogliere informazioni
sull’andamento della borsa. Che carini che siete, continuate a preoccuparvi di noi senza chiederci nemmeno
un cambio di stile, figuriamoci di sostanza. Noi finanzieri siamo un po’ come l’IMU per la Chiesa: esenti da
scelte di buonsenso.
Permettetemi infine un grazie anticipato, un grazie futuro (non posso stare a scrivervi ogni volta una
lettera!). Grazie soprattutto perché sono certo che il giorno in cui il cataclisma arriverà voi non spargerete
una lacrima. Non perché siete cinici ma perché non ne avrete il tempo, starete di nuovo tutti insieme a
rimettere a posto i cocci.
Saluti da Piergiorgio Peluso.


Ultimo aggiornamento : 15-11-2012 19:58

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >
Notizie - Attualità politica
La marcia mondiale per la pace
la marcia mondiale per la pace partirà dalla Nuova Zelanda il 2 ottobre 2009. Passerà per Milano il 10 novembre 2009. Mi sembra una occasione da non perdere per una grande iniziativa unitaria, almeno per una volta senza polemiche casareccie. La marcia per la pace è già un grande movimento mondiale. La mail che ho ricevuto e che riporto di seguito lo dimostra.
Leggi tutto...
 

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed