Home arrow Lavoro / Stato Sociale arrow 21 giugno -E' ora di sciopero generale

logo

21 giugno -E' ora di sciopero generale
(3 voti)
 

Scritto da Franco Calamida, 19-06-2012 15:15

Pagina vista : 2570

Favoriti : 337

Pubblicato in : Lavoro, Lavoro / Stato Sociale

 Il 21 giugno 2012 presso la casa della sinistra via Porpora 45 alle ore 18 30 è convocata una assemblea dagli  "Amici della Fiom delle zone 2-3-4" per organizzare , nei limiti di ciò che è concretamente fattibile, una iniziativa d'informazione sul territorio .
Il testo che segue verrà proposto ai partecipanti , se condiviso ciascuno potrà utilizzarlo . Potrà essere firmato da parte chi lo condivide , e diffuso così unitariamente.

 

 

La gravità della situazione impone a tutti  un maggior livello di unità e una mobilitazione all’altezza dei problemi che la crisi , di cui non si vede la fine, pone . La politica del governo Monti   produce  diseguaglianze , disoccupazione  e povertà , anche estreme , per pensionati ed esodati . La Costituzione e i diritti subiscono un attacco che non ha precedenti , a cominciare dalla Fiat . In pochi mesi rischiano di venir cancellate conquiste di decenni di lotte del movimento operaio , che hanno modellato la nostra società , fondanti la democrazia e che riguardano nel  concreto il nostro vivere quotidiano e le strategie di vita .

La riforma Costituzionale è fatta all’insaputa dei cittadini : l’introduzione del pareggio di bilancio in Costituzione impedirebbe qualsiasi spesa publica in deficit , devastante per lo stato sociale ( sanità , istruzione , pensioni ) .

L’art. 41 ( “ la libertà d’impresa non può svolgersi in modo da recar danno alla sicurezza , alla libertà e alla dignità umana “)  verrebbe riscritto sostituendo ai valori  degli uomini e donne che lavorano e del lavoro vivono , il  “valore” della competizione e della concorrenza .

Nella controriforma del lavoro restano tutte le tipologie precarie ,alcune peggiorerebbero ;  le aziende potrebbero non applicare i contratti ; l’art. 18 , pilastro dello Statuto dei lavoratori , rischia di essere cancellato di fatto ; i lavoratori non avrebbero più il diritto di voto e di scegliersi il sindacato .

 

E’ tempo di reagire .

La Fiom Cgil , con il suo segretario Maurizio Landini , ha lanciato l’ appello alle forze della sinistra a confrontarsi  per convergere su di un programma alternativo a quello del governo Monti :

 

*legge sulla rappresentanza sindacale , con il diritto di votare gli accordi e di scgliersi il sindacao

*cancellazione dell’art.8 , (voluto da Berlusconi e Sacconi ) , che consente agli accordi aziendali ( magari firmati da sinsacati di comodo ) di “andare in deroga ai contratti e alle leggi”

*ripristino dell’art.18 nella sua forma originaria e sua estensione

*drastica riduzione del lavoro precario e soluzione certa per gli esodati

*estensione degli ammortizzatori sociali

*pensioni : portare l’assegno pensionistico almeno al 60% del salario di categoria

*fisco : lotta all’evasione e alla criminalità economica, patrimoniale , tassazione delle rendite finanziarie

*occupazione: politica industriale , che non c’è , politiche attive del lavoro , riduzione dell’orario di lavoro come in Germania per non perdere competenze, nuovo modello di sviluppo con risparmio energetico , energie rinnovabili ,eco compatibilità , tutela dell’ambiente . del territorio e del patrimonio artistico.

 

Anche noi , forze sociali , sindacali e politiche impegnate sul territorio  intendiamo fare la nostra parte e ci rivolgiamo ai lavoratori , ai giovani e ai cittadini  perché nessuno può essere indifferente : ciò che accade ci riguarda tutti e le nuove generazion in particolare .

 Dobbiamo  ritrovare unità sui contenuti e rilanciare la centralità e il valore del lavoro in risposta non solo alla crisi sociale ed economica , ma anche alla crisi della politica .

 

E’ tempo di mobilitarsi , la sola risposta  al precipitare  della situazione , è la scelta dello sciopero generale , unificante tutte le categorie e sogggetti sociali colpiti dalla crisi .

 

Ed è necessaria  una continuità di impegno :  dobbiamo di ritrovare momenti di unità e di iniziativa comune tra lavoratori e lavoratrici , pensionati , forze sociali , sindacali e politiche   .

Prima che sia troppo tardi . 

 

 

 

Ultimo aggiornamento : 19-06-2012 15:15

   
Cita questo articolo nel tuo sito web
Preferiti
Stampa
Invia ad un amico
Articoli correlati
Salva in del.icio.us

Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valuazione utenti

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un'articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.9 © 2007-2018 - visualclinic.fr
License Creative Commons - Some rights reserved
< Prec.   Pros. >
Notizie - Lavoro / Stato Sociale

Newsletter

Tieniti aggiornato con le news della Sinistra di Milano
La Sinistra in Zona - Milano


Ricevi HTML?

Feed RSS

Come fruire di un feed RSS
Sottoscriviti a questo Feed