Riabilitare Cassandra e delle polveri sottili .

Chi teneva per Ettore e chi per Achille . Ma Cassandra era innocente , va riabilitata . Per salvare il pianeta .

  1. Troia , amore mio. Quante volte penso alla tua tragica , grandiosa storia . Mi è maestra di vita . Anche quando prevedo , o meglio condivido le previsioni degli scienziati , sui rischi terribili che corre il pianeta oppure condivido gli allarmi degli esperti sui danni , alla salute ( sono il presente , la vita vissuta , per alcuni perduta) derivanti dall’inquinamento e dalle polveri sottili , la memoria mi riporta a te. Mi ci riportano gli altri , che mi dicono , con aria di chi la sa lunga ( spesso non sanno nulla ) : ” non fare l’allarmista , non fare la Cassandra . ” Ma chi era ? Dolce Cassandra . Donna bellissima , figlia di Ecuba e di Priamo , re di Troia , riceve da Apollo , che sperava di farsela , il dono della preveggenza. Ma va in bianco e si incazza. Achille , figlio di Peleo e affetto da manie di persecuzione e nevrosi varie uccide Ettore e ne offende la salma . Fu una delle mie prime sconfitte , tenevo per Ettore , adesso tengo per l’Inter. Cassandra annuncia e ripete , invano , la profezia della sconfitta di Troia . Che verrà incendiata , Priamo assassinato , un genocidio e , come in tutte le guerre , la dolce Cassandra verrà stuprata , da quel bestione di Aiace . Schiava di Agamennone , che chiamavano , già allora, ” il diversamente intelligente ” , per distinguerlo da Ulisse , lo avverte della congiura ordita dalla vanitosa Clitemnestra ; non le crede , come al solito , ed entrambi vangono assassinati. Resterà famosa , la bella e infelice Ciltemnestra , come annunciatrice di sventure , quasi responsabile . Ma era infalllibile , questo è il punto . Perchè ? La sconfitta di Troia non fu determinata dalle virtù dello scudo e dalla abilità di Achille ( peraltro raccomandato), e neppure della perfidia dell’astuto , e non simpatico , Ulisse. E tantomeno dall’infelice Cassandra. Fu il fato , il destino al quale non è dato agli umani sfuggire , cioè fu la conseguenza dello scontro di potere tra gli dei dell’Olimpo, il governo delle larghe intese dell’epoca. Sarei sorpreso se qualcuno arrivasse a leggere fin qui . Comunque ,per te, solitario lettore , chiarisco le ragioni di questa mia difesa di Cassandra ( il femmincidio c’era anche allora) : non falliva mai perchè tutto era già scritto , lei era lettrice , non scrittrice . Cassandra era innocente.
    L’allarme per il pianeta e i danni delle polveri sottili sono un altra cosa , sono l’opposto . Nulla è scritto , noi possiamo scrivere il futuro oppure essere indifferenti e pensare : ” così van le cose e non possono che andare così “. Gli allarmi sono una sveglia , “orsù datevi da fare” . Preferite dormire? e buona notte sia. Serve a poco ? forse . Ma rivalutare la bella Cassandra val di per se la pena di scriverne . E poi , chi teneva per gli Achei ? A mie tempi nessuno , oggi chissà . Se non potrò salvare il pianeta , almeno riabilito Cassandra . Si fa quel che si può , come disse Ravel dopo aver composto il Bolero , ma era molto , molto soddisfatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *