Bravi Sindaci antirazzisti

 

La democrazia è minacciata : un vasto movimento d’ opinione è necessario per difendere diritti fondamentali , politici, di libertà   e sociali , al lavoro , tutelati dalla Costituzione . Senza limiti né controlli il potere politico delle maggioranze può distruggere la democrazia. Negli atti e nei fatti le forze che ci governano sono esterne al perimetro dei valori costituzionali. Lo è il recente decreto sicurezza , convertito in legge. Esprimo dunque il mio convinto e partecipe appoggio ai Sindaci che si rifiutano di applicarlo : è un atto di disobbedienza civile nella forma di obbedienza costituzionale . E’ coerente con la nostra storia e cultura. Si oppongono ad una legge , «disumana e criminogena», secondo le parole

del Sindaco Orlando che nega l’

umanità dei migranti.

Condivido le posizioni espresse da Luigi Ferrajoli :” la disobbedienza civile ad una legge palesemente ingiusta è un dovere morale…Sono in gioco tutti i principi sostanziali della democrazia: l’uguaglianza, la dignità delle persone, il rifiuto delle discriminazioni razziste, la solidarietà. I diritti fondamentali di tutti. La civile e pacifica convivenza.”

 

Franco Calamida CostituzioneBeniComuni

 

www.costituzionebenicomuni.it

.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *