I ladri di privilegi vanno duramente puniti

Ho rportato su FB alcune considerazioni sulla vicenda " vitalizi" . L 'aspetto più grave

dell' operazione è la rimozione , e condanna, di tutta la storia delle istituzioni repubblicane,

in particolare il Parlamento , che ha preceduto l' avvento del M5s. E' questione politica ,

prima ancora che "questione di soldi" . Va aggiunto che  1) Di Maio e Salvini mantengono

i vitalizi dei quali beneficeranno in quanto parlamentari europei  2) Non c'è alcuna equità .

Non è vero che il trattamento dei deputati è lo stesso degli altri cittadini .

1l 95% percepisce pensioni calcolate con il sistema retributivo. 

3) se non ridurranno drasticamente le attuali indennità dei deputati , che sono fino

a 3 volte superiori a quelle a suo tempo percepite dagli ex , con contributi

in proporzione, le loro future pensioni saranno fino a tre volte superiori a quelle degli ex.

Essendo più elevati i contributi.

 

 

Signor Di Maio lei ha definito i vitalizi " privilegi rubati" .Dunque tutti disonesti e tutti ladri i parlamentari che l' hanno preceduta ? Non è cosi, per nulla . Persino nell' etrema destra vi sono stati parlamentari che non hanno rubato. Onesti. E molti, non tutti , hanno svolto il loro mandato con competenza , rigore e passione . A che titolo lei si permette di offendere tutti ? Il Parlamento e le istituzioni si criticano , si modificano , non si denigrano e non si delegittimano. Lei ha affermato che gli ex parlamentari hanno rovinato una intera generazione , la sua e rovinato anche lei . Ma chi , di chi parla ? Di Pietro Ingrao, di Stefano Rodotà, di Aldo Moro, di Luciana Castellina , di Vittorio Foa, 9 anni di carcere fascista, di Riccardo Lombardi, della partigiana antifascista Tina Anselmi ( splendida come pensiero , come rigore e con la sua bella gonna lunga da contadina )e di altre decine di personalità e persone anche non famose , ma elette e perciò degne di rispetto ? Include anche i Padri costituenti all' interno del clan dei "ladri di privilegi" che tanto danno le hanno arrecato? Vede , Signor Di Maio, io sono stato , sono e sarò sempre extraparlamentare , rispetto le istituzioni , ma penso che le profonde trasformazioni sociali e conquiste di civiltà vengono dai movimenti . Però negli anni 80 sono stato deputato . Rivendico con orgoglio , non solo per me e per i miei compagni , ma per tutte le brave deputate/i che hanno svolto con dedizione il loro compito , l' essere stato deputato della Repubblica . Capito : orgoglio. Tutte /tutti , dovremmo farlo . Lei si vergogni per le sue offese e per le falsità .Sappia che quelli che lei vuole punire sul piano economico ed esistenziale a conclusione di una decennale gogna mediatica ( che altro avete fatto ?) per ragioni di bottega e non di equità , non sono una associazione a delinquere . E neppure una casta. E pensi ai suoi alleati , non tutti onesti e qualcuno "esterno al perimetro costituzionale". La Lega ha partecipato al governo per oltre un decennio . E porta responsabilità di peso assai diverso rispetto a quello dell' opposizione. Infine: noi abbiamo anche fatto buone leggi , voi neppure una in quasi 5 mesi . E' la prima volta nel dopoguerra , è un "cambiamento". Non dirò soldi mal spesi , non ci sono solo i soldi.
On. Franco Calamida .

PS: io sono , per ragioni di equità e ricostruzione di una credibilità della rappresentanza istituzionale , favorevole al ricalcolo secondo il criterio del contributivo, ma non riducete i meno protetti in condizioni prossime alla indigenza , se non alla povertà . Non eccedete in disprezzo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *